Collegio Regionale di Garanzia Elettorale

Collegio Regionale di Garanzia Elettorale per la Regione Sicilia
Corte d’Appello di Palermo
Piazza V.E.Orlando
90100 Palermo
Informazioni: Il termine per il deposito della dichiarazione (anche se negativa) e del rendiconto, da parte dei candidati alle elezioni europee 2014, scade il 09/09/2014.

Orario di apertura al pubblico: 9.00 - 13.00 dal lunedì al venerdì
Coordinatore:
  • SAMBITO Dott. LUIGI (Funzionario Giudiziario)
    Piano: I
    Stanza: 12/3
    Telefono: 091 - 74 23 748
    Note: Coordinatore dell'Area Affari generali
    Email: luigi.sambito@giustizia.it

ll Collegio Regionale di Garanzia Elettorale, istituito ai sensi dell’art. 13 della Legge 10/12/1993 n. 515, ha sede presso la Corte di Appello di Palermo.
E’ composto dal Presidente della Corte di Appello, che lo presiede e da altri sei membri nominati dal presidente per un periodo di quattro anni rinnovabile una sola volta.
I componenti sono nominati, per la metà, tra i magistrati ordinari e per la restante metà tra coloro che siano iscritti da almeno dieci anni nell’albo dei dottori commercialisti o tra i professori universitari di ruolo in materie giuridiche, amministrative o economiche.
Oltre ai componenti effettivi, il presidente nomina quattro componenti supplenti, di cui due tra i magistrati e gli altri due tra le categorie di cui al periodo precedente.
Il Collegio Regionale di Garanzia Elettorale effettua il controllo delle spese elettorali sostenute dai candidati alle elezioni per la Camera dei Deputati e per il Senato della Repubblica, nonché delle spese sostenute dai candidati alle elezioni dei membri del Parlamento Europeo spettanti all’Italia (art. 14 comma 2 della legge della legge 6 luglio 2012, n. 96).
Verifica la regolarità del rendiconto che i candidati debbono produrre, ai sensi dell’art. 7 comma 6 della legge 515/93, a riprova delle spese sostenute.
Ai sensi del citato articolo 14 della legge 6 luglio 2012, n. 96, che ha modificato l’articolo 7, comma 3, della legge 10 dicembre 1993, n. 515, coloro che intendano candidarsi all’elezione dei membri del Parlamento europeo spettanti all’Italia, dal giorno successivo a quello di indizione delle elezioni possono raccogliere fondi per il finanziamento della propria campagna elettorale esclusivamente per il tramite di un MANDATARIO ELETTORALE.
Il candidato dichiara per iscritto al Collegio regionale di garanzia elettorale costituito presso la Corte d’appello o, in mancanza, del Tribunale del capoluogo di regione e previsto dall’articolo 13 della legge n. 515 del 1993, il nominativo del mandatario elettorale da lui designato.
Nessun candidato può designare alla raccolta dei fondi più di un mandatario, che a sua volta non può assumere l’incarico per più di un candidato.
Il collegio di garanzia elettorale per la Regione Sicilia, nelle sedute del 19/2/2013, 15/10/2013 e del 15/06/2016 ha deliberato che non appartiene al collegio il potere di controllo sulle spese elettorali sostenute dai candidati in occasione delle consultazioni per l’elezione del presidente della regione e dei deputati dell’assemblea regionale siciliana e in occasione delle consultazioni per l’elezione diretta del sindaco e del consiglio comunale, nei comuni con popolazione superiore a 15.000 abitanti.
Per gli accertamenti da svolgere chiede ai competenti uffici pubblici tutte le notizie ritenute utili e si avvale anche dei servizi di controllo e vigilanza dell’Amministrazione finanziaria dello Stato.

Modulistica
  • Designazione del Mandatario Elettorale ( Camera - Senato )
    (ZIP - 19 Kb)
  • Rendiconto dei contributi e servizi ricevuti e delle spese sostenute - (Camera e Senato)
    (ZIP - 16 Kb)
  • Dichiarazione Spese Elettorali - Negativa - (Camera-Senato-Europee)
    (ZIP - 142 Kb)
  • Limiti di spesa Elezioni Europee 2014
    (ZIP - 3 Kb)
  • Modulo designazione mandatario elettorale (Europee)
    (ZIP - 319 Kb)
  • Rendiconto dei contributi e servizi ricevuti e delle spese sostenute - (Elezioni Europee)
    (ZIP - 129 Kb)